Feed on
Posts
Comments

Girovagando per il sito della cantina sarda 6 MURA sono stato letteralmente rapito dall’immagine di un paesaggio arcaico (riprodotto nella foto qui a lato). È  stato un vero è proprio tuffo al cuore, mi sembrava di rivedere un fotogramma dell’Odissea di Franco Rossi. Chi è entrato negli “anta”, ricorderà quella meraviglia di sceneggiato targato Rai girato nel 1969 e replicato più volte per tutti gli anni ‘70 (so che può sembrare impossibile ma la tv pubblica trasmetteva simili capolavori!). L’emozione è stata tale che continuando a navigare  ho sperato di trovare anche Polifemo e la Ninfa Calipso; in realtà, l’affannosa ricerca dell’isola Ogigia è terminata non appena ho portato alla bocca il Carignano del Sulcis 2008. Che vino! Senza ombra di dubbio, uno dei rossi più buoni assaggiati negli ultimi anni!
La cantina 6 MURA si trova a Giba nella provincia di Carbonia – Iglesias. Siamo nelle terre del Carignano, nelle colline sabbiose che si estendono dal litorale di Porto Pino, fino a Calasetta, passando per Giba e Sant’Antioco. Il nome dell’azienda deriva da “Su de Is Muras”, area protetta dell’iglesiente che si raccoglie attorno a Giba.
Le vigne di 6 MURA hanno un’età compresa tra i 10 e i 100, coltivate ad alberello e franche di piede.

6MURA ROSSO Carignano del Sulcis – Vecchie Vigne IGT
Affinato in Tonneaux di Rovere Francese da 750 lt e Botti in Rovere da 20 HL. Un vino che può andare (andrà) lontano.  Un vino complesso ma al tempo stesso di una bevibilità estrema; Al naso ti rapiscono la ciliegia sotto spirito, la spezziatura, la nota di carne grigliata. Vino più che sapido, direi salmastro, il mare si sente tutto.  Il mio primo  Carignano  è stato sublime, credo sarà difficile trovare di meglio!

 

 

 
  O limbazu chi ammentas su romanu
durche faeddu de sa patria mea,
tristu comente cantu ‘e filumena
chi in sas rosas si dormit a manzanu,
– cola su mare, e cando in sa fiorida
America nche ses a tottus nara
chi s’isula ‘e Sardigna isettat galu
de esser iscoperta e connoschida…

– O linguaggio che ricordi il romano,
dolce favella de la patria mia,
triste come canto di filomena
che fra le rose si addormenta in sul mattino,
– varca il mare, e quando ne la fiorita America sei,
di’ a tutti che l’isola di Sardegna
aspetta ancora di essere scoperta e conosciuta.
Grazia Deledda

4 Responses to “6 MURA nell’isola Ogigia, anzi no è la Sardegna”

  1. alessandro zingoni scrive:

    Nella mia esperienza lavorativa in Sardegna ho avuto il piacere di assaggire il Vermentino di 6Mura di Giba.. (mi colpì subito il nome in etichetta a sfondo blu, ermetico?:)) 2010 e 2009 ricordo ne rimasi ben impressionato tra schiere di vermentini..

    Penso tu sia partito bene.

    Ciao

  2. lastanzadelvino scrive:

    Alessandro mi fa piacere questa tua conferma! Io sono partito dal Carignano adesso tocca agli altri!
    Ciao

  3. to-to scrive:

    Mi piacciono molto i vini sardi, soprattutto le piccole cantine e le aziende agricole di famiglia che riescono ad ottenere grandi risultati!
    Ad esempio io amo i vini di Carpante (che fa dell’ottimo Cannonau e Vermentino di Sardegna).. conosci?
    http://www.carpante.it

Leave a Reply to to-to