Feed on
Posts
Comments

Esiste il Giradino dell’Eden? Forse si e potrebbe avere le fattezze di questo meraviglioso vigneto di Sirah a sud di Santiago del Cile che Roberto Cipresso “racconta” in questo video!

Grazie Roberto per queste testimonianze sudamericane, io e “La stanza del vino” stiamo gongolando!

8 Responses to “Vigneto di Sirah o forse Giardino dell’Eden: dove? A Santiago del Cile”

  1. ma che colori! partirei anche subito – però preferirei andare in Argentina, lo confesso 😉

  2. lastanzadelvino scrive:

    In effetti l’Argentina deve essere una cosa pazzesca :)

  3. Paolo Ianna scrive:

    Roberto Cipresso è un Winemaker di quelli “strabravi” e sono incuriosito da un Syrah con riferimenti alla pietra focaia. Certe zone del Cile sono vocate alla produzione di uve da vini di altissima qualità e Roberto trarrà di sicuro qualcosa di molto importante da quel vigneto.

  4. lastanzadelvino scrive:

    Infatti Paolo, non vedo l’ora di assaggiarlo!

  5. antonioli enot luigi scrive:

    sarà anche vero paolo, io dubito, o forse sì “wine maker” costruttore di vini forse hai ragione

  6. roberto gatti scrive:

    Sono stato in Cile nel novembre 2010, ho visitato una ” aziendina ” di 4.300 ha di terra, praticamente una intera vallata, a Sud di Santiago. Allora gli ha di vigneto erano 300, ma entro quest’anno arriveranno a 1000. Hanno assoldato un enologo francese, allievo di Emile Peynaud, che svolge l’incarico di Direttore, il miglior enologo conosciuto in tutta la mia vita. Ho degustato il primo vino prodotto, in uscita ad aprile 2012, in vendita su internet a 100 dollari americani. Un vino stratosferico, pensando che è la prima annata mi sono venuti i brividi, roba da 96/97 punti ed oltre. Inutile dirvi che 6 bottiglie arriveranno a casa mia il mese prossimo, pagate 6 mesi in anticipo dollari americani 600 e spedite in Italia. Il vino era esaurito/finito ed ho faticato ad avere quelle 6 bottiglie, solo perchè ho conosciuto il Direttore/enologo ed il Direttore commerciale, entrambi proprietari di due chateau francesi a Bordeaux. Nel 2014 inaugureranno la nuova cantina e dovrei essere tra gli invitati alla cerimonia. Il vino qual’è ? leggete qui :http://www.winetaste.it/ita/anteprima.php?id=6473

    La nostra fortuna è che questi paesi sono molto distanti, altrimenti sarebbero grossi guai per l’enologia italiana.
    Ancora ricordo di avere degustato dei vini argentini, prodotti a 2000 slm, sotto la cordigliera delle Ande, durante un concorso internazionale, anche questi stratosferici, dal costo irrisorio in cantina, ma non avendo il distributore in Europa avrei speso due volte il costo del vino per farlo arrivare in Italia : ho desistito.
    In Cile sono stato 10 gg. ho visitato molte nuove cantine ed ho trovato vini eccellenti a prezzi abbastanza convenienti.
    Bravo Roberto che è andato a lavorare in quelle terre vocate

  7. lastanzadelvino scrive:

    Grazie Roberto Gatti per queste informazioni preziose, bellisimo il tuo post su winetaste!
    Ciao

Leave a Reply