Feed on
Posts
Comments

imagesNon so se è sfortuna o se sono solo un pirla, ma mio malgrado mi vedo coinvolto in una vicenda poco simpatica. Il caso vuole che il 22 febbraio, grazie all’invito dell’ANAG del Friuli Venezia Giulia ho partecipato alla visita/degustazione presso le Distillerie Nonino. Come spesso faccio, quando ho una bella storia da raccontare, ne ho scritto e lunedì 25 febbraio ho pubblicato il post, intitolato “Distillerie Nonino, la forza delle donne”! Oggi mi imbatto sul Facebbok in un post di Antonio Tomacelli che mi rimanda ad un ulteriore scritto di Franco Ziliani dove apprendo che è in corso una querelle  in  merito ad una un’attività di sponsored post (post a pagamento o per usare un termine più semplice, marchetta) che vede coinvolta, tramite un’agenzia di comunicazione on line, proprio la Nonino. Sono amareggiato per il semplice fatto di dovermi giustificare ma devo farlo, visto che tal Giacomo Di Matteo, in un commento nel post di Ziliani, mi cita, anzi linka il mio post su Nonino , come esempio eclatante del blogger marchettaro. Sig. Di Matteo, il mio è un piccolo blog talmente poco conosciuto che non viene nemmeno considerato da queste sedicenti agenzie di comunicazione on line, in sostanza come si dice in Toscana “non conto una sega”! Una cosa è certa, vien voglia di smettere, chi me lo fa fare di spendere soldi e tempo solo per una passione, per un hobby, per poi magari essere preso anche a pesci in faccia? Che sia il giunto il momento di appendere il blog al chiodo?

44 Responses to “Forse è arrivato il momento di appendere il blog al chiodo”

  1. Ma scherzi? Chi scrive col cuore in pace ha tutto il diritto di continuare a farlo e deve farlo, finché ne ha voglia. L’arena è libera e ci stanno opinioni che non condividiamo per niente. Fregatene e avanti tutta!

  2. Andrea Petrini scrive:

    Michelangelo vai avanti, non smettere di scrivere. Queste vicende ti insegnano solo che la Rete è piena di insidie ma te sei una persona onesta per cui non dargliela vinta a nessuno

  3. marcodt scrive:

    Ma dai ! E chiaro che il tuo caso è solo una spiacevole coincidenza. Oltretutto la mail è arrivata ai blogger credo dopo la pubblicazione del tuo articolo. Calca il berretto sulla testa e prosegui dritto !

  4. Mi unisco al coro dei commenti.
    Non è arrivato il tempo di appendere il blog al chiodo.
    La querelle in corso, di cui ho letto qualcosa anche se non tutto, mi sembra un po’ insensata. Insensata anche per le ricadute che sta avendo su chi, quando scrive qualcosa nel suo blog, lo fa in maniera il più possibile trasparente.
    Continua per la tua strada e con il tuo blog

  5. maurizio scrive:

    appendiamo al chiodo i rompicoglioni, deh

  6. Marco Pozzali scrive:

    Oh Michi non fare scherzi. Mi raccomando. Avanti a manetta.

  7. Marco Geromin scrive:

    Per chi conosce (bene) questo blogger, le accuse a lui rivolte sono perfettamente gratuite ! Per questo lo invito (il blogger) a non pensare neanche di piantarlo il chiodo, oltre ad evitare di farsi un unghia “tanninica” ci priverebbe di leggere le sue sincere recensioni scritte con assoluta abnegazione ! …….

  8. Ciao Michelangelo, domenica un amico ha postato su fb una poesia di Bukowski, “e così vorrei fare lo scrittore”,[http://www.poesieracconti.it/poesie/a/charles-bukowski/e-cosa-vorresti-fare-lo-scrittore] ecco se hai intenzione di smettere di scrivere fallo per questi motivi, fallo perché per te non è importante, fallo perché non senti la necessità di farlo, non farlo se non riesci a smettere e non perché un tizio ti ha impropriamente linkato.
    Un abbraccio

  9. Riccardo scrive:

    Mi spiace Michelangelo ma la mail di Nonino è arrivata più o meno a tutti, o meglio, a molti, moltissimi. Basta guardare un tweet recente di Jacopo Cossater oppure girarti la mia mail privata.

  10. Aurelia scrive:

    Ma stai scherzando vero? Te continua sulla tua strada, che i marchettari, non siamo certo noi!
    Michelangelo, come si dice qua in toscana… m’importa ‘na sega, di quello che pensano gli altri!
    Vai, continua scrivere, e vivi il tuo blog, come più ti piace

    Marchettaro, a chi?!?!?!
    bacione

  11. MIchelangelo, non te la prendere, sei solo stato sfortunato della coincindenza. Io ho letto il post e seguito i vari lanci su fb; onestamente appena letto il post di Ziliani ci sono pure ritornato sopra ma francamente, come direbbe dal suo chiodo Di Pietro ‘ma che c’azzecchi tu?’…

    Lascia perdere i dubbi e torna a fare quel che la tua passione di porta a fare. Leggerti è sempre un piacere. Aggratis poi…! :-)

    Un saluto dai Campi Flegrei!

    • lastanzadelvino scrive:

      Caro Angelo, in effetti a volte le coincidenza fanno davvero paura ma la sequenza dei commenti su quel post di Ziliani mi ha fatto male:
      Paolo il 1 marzo 2013 alle 08:47 scrive:
      Dalla descrizione e dal sunto della mail girata, credo che propongano una situazione che AGCOM ha or ora sanzionato:
      http://goo.gl/poZQ6
      Fatte le debite proporzioni, come vedete funziona perfettamente sulla rete di maggiore ascolto, perche, pensano lor signori, non dovrebbe funzionare per i “miserabili” blogger? :)

      Giacomo Di Matteo il 1 marzo 2013 alle 12:31 scrive:
      Per esempio…… http://lastanzadelvino.wordpress.com/2013/02/25/nonino-la-forza-delle-donne/
      Mi ha fatto davvero male……
      Salutami i miei adorati Campi Flegrei :)

  12. Riccardo scrive:

    Non mando nulla di privato Michelangelo. Se sei in buona fede sii cosciente di quello che hai detto fatto e scritto. Tutto qui.

    • lastanzadelvino scrive:

      Scusa ma non ti seguo, ti chiedevo il testo mandato dall’agenzia con la data, tutto quì non ho capito cosa intendevi per oppure girarti la mia mail privata? Se sei in buona fede sii cosciente di quello che hai detto fatto e scritto… argomenta di più ti prego, fammi capire, perchè sono maledettamente permaloso….

  13. Sara scrive:

    No, dai Miki, spero sia solo una provocazione.
    Se ci dovessimo fermare per ogni idiozia che viene detta la terra sarebbe immobile come nel sistema tolemaico-
    Un Abbraccio

  14. Jacopo Cossater scrive:

    Ovviamente mi unisco al flusso. Lasciali perdere, non sanno di che parlano.

  15. Riccardo scrive:

    Se a te non è arrivata la mail non ti giro una scrittura privata. Fatto sta che in quel periodo era una cosa diffusa. (17-27 febbraio). Il resto era un riferimento alla tua buona fede. Se sai di non aver commesso nulla di criticabile, non ti curar di loro ma guarda e passa.

  16. Paolo Ianna scrive:

    Ciao Miki. Come vedi , questo è un mondo che non fa altro che tentare di distruggere quello che fanno gli altri, che tenta di coprire di sporcizia ciò che è pulito. Non ti far condizionare dalle smanie di qualche idiota che ti sta usando e che è destinato a restare tale (idiota) ancora a lungo. Sono ferite che lasceranno il segno, ma sono le prove della vita… Dai, Miki, chi ti conosce, ti stima e crede in te….E poi, appendere qualcosa al chiodo è dannatamente fuori moda….;-)

  17. simone scrive:

    anche io ho ricevuto quella mail, ho letto i blog che ne parlavano e ho visto anche il link al tuo blog di Giacomo Di Matteo… in effetti mi sembrava strano che avessi ceduto alle lusinghe dell’agenzia di Marketing…comunque visto che sei in totale buona fede non vedo perché dovresti smettere… solidarietà tra compagni blogger…

    • lastanzadelvino scrive:

      Sai Simone che è tutta oggi che sto risicando…praticamente quella mail non è arrivata solo a me e sono l’unico che ha fatto il post…Kafkiana sta cosa….:) figurati se cedo alle lusinghe di un’agenzia di marketing…hai me potrei cedere solo alle lusighe di una bella donna….

  18. Enrico zallot scrive:

    Ma ti han pagato in grappa?….scherzo! Avanti!

  19. Lorma scrive:

    Eh no, è un piacere leggerti: per l’onestà, la chiarezza, la tua mancanza di “spocchia” (cosa rara di questi tempi…). Al prox post :)

  20. Rolando scrive:

    E tu per colpa di un copia incolla fatto con tecnica fallocanina lasci stare una tua passione? Naaaaa

  21. Gigi Miracol scrive:

    leggo sempre con piacere le tue recensioni .a volte non sono d’accordo, ma apprezzo lo spirito critico di tutti è anche vero che troppi blog sembrano volantini pubblicitari che mi riempiono la cassetta della posta.

  22. anna scrive:

    Miki….capisco la tua amarezza…..ma smettere è come ammettere
    non lo fare…per favore

Leave a Reply